Obiettivi & Policy

La nostra rivista pubblica articoli che si occupano di Medicina del Lavoro (Medicina Occupazionale e ambientale, Igiene del Lavoro e ambientale) e di Psicologia del Lavoro (con un focus particolare su temi quali il benessere lavorativo, lo stress lavoro correlato ed il rischio psicosociale negli ambienti di lavoro). La rivista pubblica articoli originali, revisioni di letteratura, lettere all’editore, commentari inerenti le tematiche che la caratterizzano. L’obiettivo è quello di approfondire le tematiche di interesse che caratterizzano tali discipline. L’obiettivo di medici e psicologi del lavoro è quello di prevenire l’insorgenza di malattie professionali e di promuovere il benessere fisico e psichico del lavoratore. Tali obiettivi possono essere raggiunti attraverso il lavoro “interdisciplinare” di medici e psicologi del lavoro. Nella nostra rivista accogliamo le esperienze dei professionisti che possono essere raccontate attraverso commentari, interviste, editoriali. E’ previsto uno spazio per gli aggiornamenti normativi. Inoltre, pubblichiamo articoli di ricerca originali, soprattutto quando riportano i risultati di interventi di prevenzione e di promozione della salute dei lavoratori effettuati in azienda. Sono, infine, benvenute le revisioni di letteratura (narrative, overview, minireview, revisioni sistematiche e metanalisi) per approfondire temi nuovi e di interesse per il professionista.

INVIACI IL TUO ARTICOLO

Vi invitiamo ad inviare articoli di medicina occupazionale e psicologia del lavoro, di alta qualità scientifica in Italiano o Inglese. Gli articoli saranno soggetti a peer review prima dell’eventuale pubblicazione sulla rivista. La nostra rivista accetta commentari, articoli originali, revisioni narrative o sistematiche, lettere all’editore ed altri tipi di articoli. Il manoscritto sarà sottoposto ad una rapida preliminare peer review da parte della Direzione scientifica della rivista attraverso il board del GIPMeL. Ove necessario sarà effettuata una peer review esterna, senza alcun costo per l’autore.

La rivista italiana di psicologia e medicina del lavoro: una nuova rivista interdisciplinare e ad accesso aperto per la cooperazione innovativa tra psicologi e medici del lavoro.

“Cari Lettori:

Siamo orgogliosi e onorati di lanciare la rivista italiana di psicologia e medicina del lavoro (GIPMeL).

L’obiettivo di GIPMeL è offrire un forum per uno scambio interdisciplinare tra psicologi del lavoro e medici del lavoro. Crediamo che le nostre professioni possano crescere attraverso la collaborazione e lo scambio di conoscenze scientifiche ed esperienze professionali.

Pertanto, la rivista mira a promuovere la ricerca e la cultura con il coinvolgimento di questi due attori chiave del lavoro in modo collaborativo e interdisciplinare. La ricerca interdisciplinare è particolarmente adatta per analizzare problemi complessi che possono essere compresi solo combinando diverse prospettive di due o più discipline [1].

Riteniamo che la cooperazione tra psicologi e operatori della salute sul lavoro sia cruciale per prevenire i disturbi professionali e promuovere la salute dei lavoratori, definita dal Regolamento italiano sulla salute e sicurezza come un “completo stato di benessere fisico, mentale e sociale e non semplicemente l’assenza di malattia o infermità”, che coincide con la definizione di salute dell’OMS [2, 3].

La nostra rivista scientifica accetta contributi di alta qualità, sia in italiano che in inglese, come ricerche originali, recensioni, report di casi, commenti e lettere agli editori. Nella sezione “Questioni aperte”, pubblicheremo pezzi critici e rilevanti riguardanti le nostre professioni.

Nell’interesse della comunità medica e scientifica, GIPMeL sarà liberamente accessibile via internet per un accesso aperto immediato, mondiale e completo al testo integrale degli articoli. GIPMeL applica la Licenza Creative Commons Attribution (Creative Commons BY 4), in base alla quale chiunque sarà libero di copiare, distribuire e mostrare il lavoro di GIPMeL. Pertanto, tutti i lettori potranno scaricare e/o stampare qualsiasi articolo senza alcun costo. Inoltre, non verranno applicate tasse di abbonamento né spese di elaborazione degli articoli (APC) per gli autori. Parimenti importante, gli autori che pubblicano nella rivista manterranno il copyright del loro articolo [4].

Pertanto, la nostra rivista segue il cosiddetto modello “Diamond Open Access”, che è inteso a facilitare la diffusione capillare delle conoscenze accademiche tra i lettori [5, 6].

I temi di interesse per la rivista includono tutti gli argomenti relativi alla medicina del lavoro e alla psicologia della salute occupazionale. I manoscritti saranno accettati al termine di revisioni editoriali ed esterne di alta qualità.

Per me, lavorare su questo progetto editoriale è un grande onore, specialmente con l’obiettivo di coinvolgere i nostri lettori. La loro partecipazione attiva ci aiuterà a crescere e a guadagnare una posizione forte nel panorama internazionale delle riviste scientifiche del settore.

Ringrazio l’editore Edizioni FS e tutti i membri dei comitati editoriali e scientifici, che hanno offerto il loro supporto e entusiasmo per il lancio di questa nuova rivista. In particolare, desidero ringraziare il Dr. Giuseppe Ferrari (Co-Fondatore di GIPMeL e proprietario di Edizioni FS) e il Dr. Angelo Sacco (Capo Redattore), che hanno deciso di aiutarmi in questo viaggio difficile ma emozionante.”

Dr Francesco Chirico

Co-Editor in Chief e Fondatore di GIPMeL

Università Cattolica del Sacro Cuore

CITAZIONI

  1. Chirico F. Journal of Health and Social Sciences: A reputable, DOAJ-indexed, free, open access journal. J Health Soc Sci. 2019 Mar;4(1):9-12. Doi: 10.19204/2019/jrln1.
  2. Magnavita N, Chirico F. New and emerging risk factors in Occupational Health. Applied Sciences. 2020;10(4):8906. Doi: 10.3390/app10248906.
  3. Constitution of the World Health Organization [Internet]. New York: World Health Organization;1946 [updated 2006; cited 2021 Mar 03].
  4. Creative Commons- Attribution 4.0 International (CC BY 4.0) [Internet]. [place unknown]: Creative Commons Corporation; [date unknown] http://creativecommons. org/licenses/by/4.0/ (accessed 15/03/2021).
  5. Tiwari A. Celebrating 10th years of Diamond Open Access Publishing in Advanced Materials. Adv Mater Lett. 2020;11(3):20031481(1-2). Doi.10.5185/amlett.2020.031481.
  6. Chirico F, Ferrari G. Welcome to the Journal of Health and Social Sciences. J Health Soc Sci. 2016;1(1):9-10. doi 10.19204/2016/wlcm1.

GIPMEL’s Policy

La politica “Open Access”

Tutti gli articoli pubblicati dal GIPMeL sono liberamente accessibili online dopo la pubblicazione senza costi per autori e lettori. Tutti i lettori interessati possono leggere, scaricare, stampare gli articoli open access senza costi.  Con il Sistema OPEN ACCESS, gli autori possiedono il copyright del loro articolo che può essere utilizzato e distribuito alle condizioni del Creative Commons Attribution License, che consente l’uso senza limitazioni, la distribuzione e la riproduzione con ogni mezzo, una volta che il lavoro originale è stato citato (vedi Le licenze – Italia (creativecommons.it)

Politiche editoriali

La nostra rivista fa riferimento e segue le regole dell’International Committee of Medical Journal Editors (ICMJE). Il contenuto degli articoli non deve essere (nemmeno in parte) plagiato. Anche l’auto-plagio deve essere escluso. La rivista controllerà l’esistenza del plagio attraverso software dedicati e se, necessario, l’articolo potrà essere ritirato in qualsiasi momento. Tutti gli articoli pervenuti sono sottoposti a una revisione critica da parte del comitato scientifico, per valutarne gli aspetti formali e di contenuto. Se ritenuto necessario saranno utilizzati anche revisori esterni. Al termine della peer review, gli articoli possono essere accettati senza revisioni, accettati con revisioni minori, maggiori o essere respinti. Per gli articoli commissionati – per esempio, gli Editoriali – la revisione si limita generalmente agli aspetti formali ed è svolta solo internamente alla redazione della rivista. Il direttore editoriale detta le linee editoriali della rivista sulla base di quanto stabilito dalle direttive e sulla base degli obiettivi dell’Associazione. Il direttore scientifico è responsabile dell’integrità del processo scientifico e della peer review per cui soltanto gli articoli che rispettano i più alti standard scientifici possono essere pubblicati. Lo Chief Editor è responsabile del controllo editoriale e scientifico e delle rubriche della redazione.

Modello “Open Access”

Tutti gli articoli pubblicati da GIPMeL sono resi liberamente e permanentemente accessibili online immediatamente dopo la pubblicazione. Tutti i lettori interessati possono leggere e scaricare gli articoli ad accesso aperto senza alcun costo. Tutti i manoscritti sono pre-esaminati dall’editore e, se appropriato, inviati per la revisione tra pari in modalità “blind”. I contributi devono essere originali, non precedentemente o contemporaneamente pubblicati altrove, e vengono sottoposti a revisione critica prima della pubblicazione. Gli articoli devono avere una grammatica corretta e terminologie appropriate.

Termini di Copyright

Gli autori degli articoli ad accesso aperto mantengono i diritti d’autore dei propri lavori, e tutti gli articoli ad accesso aperto sono distribuiti secondo i termini della licenza “Creative Commons Attribution”, che permette l’utilizzo, la distribuzione e la riproduzione illimitati in qualsiasi mezzo, a condizione che il lavoro originale sia citato correttamente (vedi: http://creativecommons.org/licenses/BY/4). Gli articoli della rivista possono essere auto-archiviati.

L’uso di nomi descrittivi generici, nomi commerciali, marchi e così via in questa pubblicazione, anche se non specificamente identificati, non implica che tali nomi non siano protetti dalle leggi e dai regolamenti pertinenti.

Nonostante i consigli e le informazioni contenuti in questa rivista siano ritenuti veri e accurati alla data di stampa, né gli autori, né gli editori, né l’editore possono accettare alcuna responsabilità legale per eventuali errori o omissioni che potrebbero essere stati commessi. L’editore non offre alcuna garanzia, espressa o implicita, con riguardo al materiale contenuto in questo documento.

Tutti i lavori inviati al Giornale Italiano di Psicologia e Medicina del Lavoro (GIPMeL) sono soggetti a revisione tra pari ed editoriale. All’accettazione del lavoro per la pubblicazione, l’autore conserva i diritti d’autore sul proprio lavoro, ma concede ad Edizioni FS il diritto esclusivo alla prima pubblicazione dell’articolo senza richiesta di diritti d’autore o altra compensazione. Questo diritto esclusivo alla prima pubblicazione include il diritto di riprodurre e/o distribuire l’articolo (compreso l’abstract) in tutto il mondo in forma elettronica o in altri mezzi, incluso il diritto di autorizzare altri (compresi Organizzazioni per i Diritti di Riproduzione come la Copyright Licensing Agency e il Copyright Clearance Center) a fare lo stesso.

Prinicipi 

Il GIPMeL (GIORNALE ITALIANO DI PSICOLOGIA E MEDICINA DEL LAVORO) segue i Principi di Trasparenza e “Best Practices” nella Pubblicazione Accademica, un documento redatto dal Comitato sull’Etica della Pubblicazione (COPE), dal Directory of Open Access Journals (DOAJ), dall’Open Access Scholarly Publishers Association (OASPA) e dalla World Association of Medical Editors (WAME) che illustra 16 “principi di trasparenza” che contribuiscono alle migliori pratiche nella pubblicazione in open access.

Questa rivista aderisce ai principi del Comitato sull’Etica della Pubblicazione (COPE) e raccomanda che gli autori seguano le Raccomandazioni per la Condotta, la Segnalazione, la Modifica e la Pubblicazione del Lavoro Accademico nei Giornali Medici formulate dal Comitato Internazionale degli Editori di Giornali Medici (ICMJE). Il nostro Journal segue le sue Raccomandazioni per la Condotta, la Segnalazione, la Modifica e la Pubblicazione del Lavoro Accademico nei Giornali Medici.

Tutti i manoscritti pubblicati nel GIPMeL devono seguire i principi della Dichiarazione di Helsinki.

Edizioni FS  segue le “Dichiarazioni di Politica Editoriale”, che è un documento prodotto dal Council of Science Editors (CSE) per coprire le responsabilità e i diritti degli editori di giornali peer-reviewed, e The Publishing Ethics Resource Kit (PERK), che è una risorsa online per supportare gli editori di riviste nel gestire le accuse di etica editoriale.

Politiche sui diritti d’autore dell’editore e auto-archiviazione

Gli autori possono fare qualsiasi uso del loro lavoro che desiderano. Edizioni FS consente agli autori di utilizzare la versione finale pubblicata di un articolo per l’auto-archiviazione (sul sito web personale dell’autore) e/o per l’archiviazione in un repository istituzionale (o su un server non a scopo di lucro) immediatamente dopo la pubblicazione.

Tutte queste versioni del documento possono essere depositate in un repository istituzionale o di altra natura scelto dagli autori senza alcun periodo di embargo.

  • Versione inviata Versione accettata (Manoscritto Accettato dall’Autore)
  • Versione pubblicata (Versione Ufficiale)
  • Pre-print dell’autore: l’autore può archiviare il pre-print prima della pubblicazione

Post-print dell’autore: l’autore può archiviare il post-print (cioè la versione finale dopo il processo di revisione) prima della pubblicazione.

Versione/PDF dell’editore: l’autore può archiviare la versione/PDF dell’editore dopo la pubblicazione.

Politiche sul Plagio

Durante la submission del manoscritto alla nostra rivista, gli autori devono essere i proprietari dei diritti d’autore del materiale rispettivo e non devono copiare nulla dal lavoro di qualcun altro. Il lavoro originale deve essere attribuito sotto forma di citazione. È responsabilità degli autori assicurarsi che non stiano riportando risultati falsi o fraudolenti sotto la loro paternità. Il Capo Redattore può inviare il documento a agenzie internazionali per l’autenticazione dell’originalità. Gli articoli plagati che potrebbero eludere il processo di revisione tra pari saranno temporaneamente ritirati dalla pubblicazione. Agli autori sarà chiesto di spiegare il loro punto di vista. In caso di risposta insoddisfacente, l’articolo verrà ritirato definitivamente. La notifica di tale ritiro sarà pubblicata online immediatamente e nel prossimo numero della versione stampata della Rivista. GIPMeL segue le linee guida del Comitato Internazionale degli Editori di Giornali Medici (ICMJE) per ogni tipo di plagio.

Il Processo di Revisione tra Pari

Immediatamente dopo la submission, la prima revisione editoriale tra pari viene effettuata dal Direttore Scientifico. Questo controllo mira a valutare:

  • Idoneità del manoscritto agli obiettivi e al campo di applicazione della rivista.
  • Qualifica e background degli autori.
  • Rigetto dei manoscritti ovviamente scadenti.

Dopo il primo passaggio, i lavori saranno soggetti a una revisione tra pari in modalità “blind” da parte di almeno due revisori esterni.

Conflitto di Interessi

Il potenziale conflitto di interessi esiste quando il giudizio professionale riguardante un interesse primario (come il benessere dei pazienti o la validità della ricerca) può essere influenzato da un interesse secondario (come il guadagno finanziario). Le percezioni di conflitto di interessi sono altrettanto importanti quanto i conflitti di interessi effettivi.

Le persone possono essere in disaccordo sul fatto che le relazioni o le attività di un autore rappresentino conflitti. Anche se la presenza di una relazione o attività non indica sempre un’influenza problematica sul contenuto di un articolo, le percezioni di conflitto possono erodere la fiducia nella scienza tanto quanto i conflitti di interessi effettivi. Alla fine, i lettori devono essere in grado di fare le proprie valutazioni riguardo alla pertinenza delle relazioni e delle attività di un autore con il contenuto di un articolo. Queste valutazioni richiedono divulgazioni trasparenti. Una divulgazione completa dell’autore dimostra un impegno alla trasparenza e aiuta a mantenere la fiducia nel processo scientifico.

Le relazioni finanziarie (come l’impiego, le consulenze, la proprietà di azioni o opzioni, gli onorari, i brevetti e i compensi per perizie esperte retribuite) sono le più facilmente identificabili, quelle che più spesso possono rappresentare potenziali conflitti di interesse e quindi quelle più probabili a minare la credibilità della rivista, degli autori e della scienza stessa. Altri interessi possono anche rappresentare o essere percepiti come conflitti, come le relazioni personali o rivalità, la competizione accademica e le convinzioni intellettuali.

Gli autori dovrebbero evitare di stipulare accordi con gli sponsor degli studi, sia a scopo di lucro che non, che interferiscono con l’accesso degli autori a tutti i dati dello studio o con la loro capacità di analizzare e interpretare i dati e di preparare e pubblicare i manoscritti in modo indipendente quando e dove scelgono. Le politiche che stabiliscono dove gli autori possono pubblicare il proprio lavoro violano questo principio di libertà accademica. Gli autori potrebbero essere tenuti a fornire alla rivista gli accordi in via confidenziale.

Tutti i partecipanti al processo di revisione tra pari e pubblicazione, non solo gli autori ma anche i revisori tra pari, gli editori e i membri del comitato editoriale delle riviste, devono considerare e divulgare le loro relazioni e attività quando svolgono i loro ruoli nel processo di revisione e pubblicazione degli articoli.

Quando gli autori presentano un manoscritto di qualsiasi tipo o formato, sono responsabili di divulgare tutte le relazioni e attività che potrebbero influenzare o essere percepite come influenza per il loro lavoro. L’ICMJE ha sviluppato un Modulo di Divulgazione per facilitare e standardizzare le divulgazioni degli autori. Le riviste membro dell’ICMJE richiedono che gli autori utilizzino questo modulo, e l’ICMJE incoraggia altre riviste ad adottarlo.

Ai revisori dovrebbe essere chiesto, al momento in cui vengono invitati a valutare un manoscritto, se hanno relazioni o attività che potrebbero complicare la loro revisione. I revisori devono divulgare agli editori tutte le relazioni o attività che potrebbero influenzare le loro opinioni sul manoscritto e dovrebbero astenersi dal revisionare specifici manoscritti se esiste il potenziale per un conflitto di interesse. I revisori non devono utilizzare la conoscenza del lavoro che stanno valutando prima della sua pubblicazione per promuovere i propri interessi.

Policy sulle Pubblicità

Edizioni FS accetta pubblicità sul sito web di GIPMeL e sulla rivista stampata. L’apparizione della pubblicità non implica un’approvazione dell’azienda o del prodotto pubblicizzato, né è consentito che la pubblicità influenzi le decisioni editoriali o il contenuto editoriale. In realtà, la pubblicità è separata dal contenuto. Gli inserzionisti e gli sponsor non hanno conoscenza preventiva del nostro contenuto editoriale, né gli editori hanno conoscenza preventiva degli inserzionisti. Il contenuto non viene mai modificato, aggiunto o cancellato per accomodare la pubblicità. Gli inserzionisti e gli sponsor non hanno alcun input riguardo a nessuna delle nostre decisioni editoriali o politiche pubblicitarie. I rappresentanti delle vendite pubblicitarie non hanno né controllo né conoscenza preventiva del contenuto editoriale specifico prima che venga pubblicato. La pubblicità che appare sul sito web dell’Editore e nel servizio email sarà chiaramente distinguibile dal contenuto editoriale. La pubblicità generalmente accettabile per considerazione include i seguenti tipi:

  • Prodotti farmaceutici; prodotti e servizi di apparecchiature mediche; software medici; prodotti e servizi di gestione pratica (incluse attrezzature e forniture per ufficio, sistemi di fatturazione medica, prodotti software medici) e siti web medici.

I seguenti tipi di pubblicità sono vietati sul sito web della nostra rivista:

  • Pubblicità di alcol e tabacco;
  • Pubblicità per armi, armi da fuoco, munizioni e fuochi d’artificio;
  • Pubblicità di gioco d’azzardo e lotterie;
  • Pubblicità per pornografia e materiali e servizi correlati;
  • Pubblicità politiche e religiose;
  • Pubblicità che affermano di offrire una “cura miracolosa” o un metodo;
  • Pubblicità che fanno affermazioni non provate sulla salute per i prodotti pubblicizzati;
  • Pubblicità dirette ai bambini.

L’Editore non è responsabile per eventuali danni, inclusi ma non limitati a danni effettivi, diretti, incidentali o conseguenziali, per errori nella visualizzazione di una pubblicità. L’Editore non sarà vincolato da alcuna condizione, stampata o altrimenti, che compare su qualsiasi ordine di inserzione o istruzioni di copia quando tali condizioni entrano in conflitto con le condizioni indicate in questa dichiarazione di politica. L’Editore si riserva il diritto di rifiutare o cancellare qualsiasi pubblicità in qualsiasi momento. Per ulteriori informazioni sulla pubblicità sul GIPMeL, contattateci all’indirizzo email seguente: editor@gipmel.it.

Trasparenza e “Best Practices” – DOAJ

Inviaci il tuo Articolo

Vi invitiamo ad inviare articoli di alta qualità in italiano per la revisione e la possibile pubblicazione in tutti i settori della salute occupazionale e della psicologia del lavoro. Il Giornale Italiano di Psicologia e Medicina del Lavoro pubblica articoli originali, recensioni, opinioni, commenti, lettere agli editori, casi clinici e altri tipi di articoli. Il vostro manoscritto verrà revisionato tempestivamente dai membri del comitato editoriale della nostra rivista e, se necessario, da revisori esterni, e sarà pubblicato online e su un numero della rivista, senza alcun costo per i lettori e gli autori.

Per inviare gli articoli per il Giornale Italiano di Psicologia e Medicina del Lavoro (GIPMeL): inviaci il tuo articolo.

Il Giornale Italiano di Psicologia e Medicina del Lavoro è pubblicato e protetto da copyright da Edizioni FS. GIPMeL è protetto dalla legge internazionale sul copyright. Gli inserzionisti e le persone interessate ai numeri arretrati e alle ristampe possono contattare: Edizioni FS – Via Camillo Hajech, 12 20129 Milano, Italia. Telefono:  +39  02  83421879 – Mail: segreteria@edizionifs.com.

 



 

Our journal publishes papers on themes concerning occupational health and environment, industrial hygiene, occupational therapy and occupational health psychology, the latter with a particular focus on work-related stress, work engagement, burnout syndrome, and occupational psychosocial risks. The main aims of occupational health physicians and occupational psychologists are to prevent the onset of occupational diseases and work-related disorders and to promote the workers’ physical and mental well-being. For this reason, our journal aims to encourage research and culture with involvement from these two critical occupational stakeholders in a collaborative and interdisciplinary way. Interdisciplinary research is particularly suitable for analyzing complex problems that can only be understood by combining different perspectives from two or more disciplines. We welcome the experiences of occupational practitioners through commentaries, interviews, editorials and normative updates. Furthermore, we accept original research, especially field research in the workplace setting, and reviews (narrative and systematic reviews, meta-analyses) for improving evidence-based in our discipline.

CALL FOR PAPERS

We invite you to submit high quality papers in Italian or English for review and possible publication in all areas of occupational health and occupational psychology. The Italian Journal of Psychology and Occupational Health publishes original articles, reviews, opinions, commentaries, letters to editor, case reports and other types of articles. Your manuscript is timely reviewed by editorial board members of our Journal and by external peer review, if needed, and published online and on a printed issue of the journal, without any costs for readers and authors.

The Italian Journal of Psychology and Occupational Health: A new, interdisciplinary, open access journal for innovative cooperation between psychologists and occupational physicians

“Dear Readers:

We are proud and honored to launch the inaugural issue of the Italian Journal of Psychology and Occupational Health (GIPMeL).

GIPMeL’s aim is to offer a forum for an interdisciplinary exchange between occupational psychologists and occupational physicians. We believe that our professions can grow through the collaboration and exchange of scientific knowledge and professional experiences.

Therefore, the journal aims to promote research and culture with involvement from these two key occupational stakeholders in a collaborative and interdisciplinary way. Interdisciplinary research is particularly suitable for analyzing complex problems that can only be understood by combining different perspectives from two or more disciplines [1].

We believe that cooperation between psychologists and occupational health practitioners is crucial for preventing occupational disorders and promoting workers’ health, defined by the Italian Health and Safety Regulation as a “complete state of physical, mental, and social well-being and not merely the absence of disease or infirmity”, which concurs with the WHO’s health definition [2, 3].

Our scientific journal accepts high-quality contributions, in both Italian and English, such as original research, reviews, case reports, commentaries, and letters to the editors. In the section “Open Questions,” we will publish critical and relevant pieces concerning our professions.

In the best interests of the medical and scientific community, GIPMeL will be freely accessible via the internet for immediate, worldwide, complete open access to articles’ full text. GIPMeL applies the Creative Commons Attribution License (Creative Commons BY 4), under which anyone will be free to copy, distribute, and display GIPMeL’s work. As such, all readers will be able to download and/or print any article at no cost. Furthermore, subscription fees and article processing charges (APC) will not apply for authors. Equally important, authors who publish in the journal will retain their article’s copyright [4].

Therefore, our journal follows the so-called “Diamond Open Access” model, which is intended to facilitate the widespread dissemination of academic knowledge among readers [5, 6].

Topics of interest to the journal include all themes related to occupational medicine and occupational health psychology. Manuscripts will be accepted upon completion of high-quality editorial and external peer reviews.

For me, working on this editorial project is a great honor, especially with the aim to involve our readers. Their active participation will help us grow and earn a strong position in the field’s international arena of scientific journals.

I thank Edizioni FS publisher and all members of the editorial and scientific committees, who offered their support and enthusiasm for launching this new journal. Specifically, I wish to thank Dr. Giuseppe Ferrari (Co-Founder of GIPMeL and owner of Edizioni FS) and Dr. Angelo Sacco (Editorial Chief), who decided to help me in this difficult though exciting journey.”

Dr Francesco Chirico

Co-Editor in Chief and Founder GIPMeL

Università Cattolica del Sacro Cuore

REFERENCES

  1. Chirico F. Journal of Health and Social Sciences: A reputable, DOAJ-indexed, free, open access journal. J Health Soc Sci. 2019 Mar;4(1):9-12. Doi: 10.19204/2019/jrln1.
  2. Magnavita N, Chirico F. New and emerging risk factors in Occupational Health. Applied Sciences. 2020;10(4):8906. Doi: 10.3390/app10248906.
  3. Constitution of the World Health Organization [Internet]. New York: World Health Organization;1946 [updated 2006; cited 2021 Mar 03].
  4. Creative Commons- Attribution 4.0 International (CC BY 4.0) [Internet]. [place unknown]: Creative Commons Corporation; [date unknown] http://creativecommons. org/licenses/by/4.0/ (accessed 15/03/2021).
  5. Tiwari A. Celebrating 10th years of Diamond Open Access Publishing in Advanced Materials. Adv Mater Lett. 2020;11(3):20031481(1-2). Doi.10.5185/amlett.2020.031481.
  6. Chirico F, Ferrari G. Welcome to the Journal of Health and Social Sciences. J Health Soc Sci. 2016;1(1):9-10. doi 10.19204/2016/wlcm1.

GIPMeL’s Policy

La politica “Open Access”

All articles published by GIPMeL are freely accessible online after publication without any costs for both authors and readers. Interested readers can read, download, and print the open access articles without any charges. Under the OPEN ACCESS system, authors retain the copyright of their articles, which can be used and distributed under the Creative Commons Attribution License. This license allows unrestricted use, distribution, and reproduction, provided that the original work is properly cited. Please refer to the licensing information at Italy (creativecommons.it).

Editorial policies

Our journal refers to and follows the rules of the International Committee of Medical Journal Editors (ICMJE). The content of the articles must not be (even partially) plagiarized. Self-plagiarism must also be avoided. The journal will check for plagiarism using dedicated software, and if necessary, the article may be retracted at any time. All submitted articles undergo a critical review by the scientific committee to assess their formal and content aspects. External reviewers may also be utilized if deemed necessary. At the end of the peer review process, articles may be accepted without revisions, accepted with minor or major revisions, or rejected. For commissioned articles, such as editorials, the review generally focuses on formal aspects and is conducted internally by the journal’s editorial team. The editorial director establishes the editorial guidelines of the journal. The scientific director is responsible for the integrity of the scientific process and peer review, ensuring that only articles meeting the highest scientific standards are published. The Chief Editor is responsible for editorial and scientific oversight and the journal’s sections.

Diamon Open Access Model

All articles published by GIPMeL are made freely and permanently accessible online immediately upon publication. All interested readers can read and download open access articles at no cost. All manuscripts are pre-reviewed by the editor, and if appropriate, sent for blind peer review. Contributions must be original, not previously or simultaneously published elsewhere, and are critically reviewed before they are published. Papers should have sound grammar and proper terminologies.

Copyright Terms

Open Access authors retain the copyrights of their papers, and all open access articles are distributed under the terms of the Creative Commons Attribution License, which permits unrestricted use, distribution and reproduction in any medium, provided that the original work is properly cited (see: http://creativecommons.org/licenses/BY/4). Journal articles can be self archiving.

The use of general descriptive names, trade names, trademarks, and so forth in this publication, even if not specifically identified, does not imply that these names are not protected by the relevant laws and regulations.

While the advice and information in this journal are believed to be true and accurate on the date of its going to press, neither the authors, the editors, nor the publisher can accept any legal responsibility for any errors or omissions that may be made. The publisher makes no warranty, express or implied, with respect to the material contained herein.

All works submitted to the Italian Journal of Psychology and Occupational Health (GIPMeL) are subject to peer and editorial review. On acceptance of the work for publication, the author retains the copyright in their work but the author hereby grants to the Edizioni FS the exclusive right to first publication of the article without claim of royalties or other compensation. This exclusive right to first publication includes the right to reproduce and/or distribute the article (including the abstract) throughout the world in printed, electronic or other medium, including the right to authorize others (including Reproduction Rights Organizations such as Copyright Licensing Agency and Copyright Clearance Center) to do the same.

Principles of Best Practices

GIPMeL (GIORNALE ITALIANO DI PSICOLOGIA E MEDICINA DEL LAVORO) follows the Principles of Transparency and Best Practice in Scholarly Publishing,  a document by the Committee on Publication Ethics (COPE), the Directory of Open Access Journals (DOAJ), the Open Access Scholarly Publishers Association (OASPA), and the World Association of Medical Editors (WAME) outlining 16 “principles of transparency” that contribute to best practices in Open Access publishing.

This journal subscribes to the principles of the Committee on Publication Ethics (COPE) and recommends that authors follow the Recommendations for the Conduct, Reporting, Editing, and Publication of Scholarly Work in Medical Journals formulated by the International Committee of Medical Journal Editors (ICMJE). Our Journal follows its Recommendations for the Conduct, Reporting, Editing, and Publication of Scholarly Work in Medical Journals.

All the manuscripts published in the GIPMeL must follow the principles of the Declaration of Helsinki.

Edizioni FS Publisher follows the “Editorial Policy Statements”, which is a document produced by the Council of Science Editors (CSE) to cover the responsibilities and rights of editors of peer-reviewed journals, and The Publishing Ethics Resource Kit (PERK), which is an online resource to support journal editors in handling publishing ethics allegations.

Publisher copyright policies and self-archiving

Authors may make any use of their work that they wush. Edizioni FS allows authors the use of the final published version of an article for self-archiving (author’s personal website) and/or archiving in an institutional repository (or a non-profit server) immediately after publication.

All these versions of the paper are allowed to be deposited in an institutional or other repository of the authors’ choice without embargo.

  • Submitted version
  • Accepted version (Author Accepted Manuscript)
  • Published version (Version of Record)
  • Author’s pre-print: author can archive pre-print before publication

Author’s post-print: author can archive post-print (i.e. final draft post-refereeing) before publication

Publisher’s version/Pdf: author can archive publisher’s version/PDF after publication

Plagiarism Policy

While submitting the manuscript to our journal, the authors should be the copyright owner of the respective material and should not copy past anything from someone else’s work. The original work should be attributed in the form of citation. It is responsibility of the authors to assure that they are not reporting fake or fraudolent results under their authorship. The Editor in Chief can send the paper to international agencies for authentication of originality. For the plagiarised articles which might evade the peer review process will be retracted temporarily from publication. The authors will be asked to explain their point of view. In case of unsatisfactory response, the article will be permanently retracted. The notive of such retraction will be published on line immediately and in the next issue of the printed version of the Journal. GIPMeL follows the guidelines of International Commitee of Medical Journal Editors (ICMJE) for all kind of plagiarism.

The Peer review Process

Immediately after submission, the first editorial peer review is carried out by the Scientific Director. This check is aimed to assess:

Suitability of the manuscript to the journal’s objective and scope.

Qualification and background of the authors.

Reject obviously poor manuscripts.

After the first step, papers will be subject to single blind peer review by at least two external reviewers.

Conflict of Interest

The potential for conflict of interest and bias exists when professional judgment concerning a primary interest (such as patients’ welfare or the validity of research) may be influenced by a secondary interest (such as financial gain). Perceptions of conflict of interest are as important as actual conflicts of interest.

Individuals may disagree on whether an author’s relationships or activities represent conflicts. Although the presence of a relationship or activity does not always indicate a problematic influence on a paper’s content, perceptions of conflict may erode trust in science as much as actual conflicts of interest. Ultimately, readers must be able to make their own judgments regarding whether an author’s relationships and activities are pertinent to a paper’s content. These judgments require transparent disclosures. An author’s complete disclosure demonstrates a commitment to transparency and helps to maintain trust in the scientific process.

Financial relationships (such as employment, consultancies, stock ownership or options, honoraria, patents, and paid expert testimony) are the most easily identifiable, the ones most often judged to represent potential conflicts of interest and thus the most likely to undermine the credibility of the journal, the authors, and of science itself. Other interests may also represent or be perceived as conflicts, such as personal relationships or rivalries, academic competition, and intellectual beliefs.

Authors should avoid entering in to agreements with study sponsors, both for-profit and non-profit, that interfere with authors’ access to all of the study’s data or that interfere with their ability to analyze and interpret the data and to prepare and publish manuscripts independently when and where they choose. Policies that dictate where authors may publish their work violate this principle of academic freedom. Authors may be required to provide the journal with the agreements in confidence.

All participants in the peer-review and publication process—not only authors but also peer reviewers, editors, and editorial board members of journals—must consider and disclose their relationships and activities when fulfilling their roles in the process of article review and publication.

When authors submit a manuscript of any type or format they are responsible for disclosing all relationships and activities that might bias or be seen to bias their work. The ICMJE has developed a Disclosure Form to facilitate and standardize authors’ disclosures. ICMJE member journals require that authors use this form, and ICMJE encourages other journals to adopt it.

Reviewers should be asked at the time they are asked to critique a manuscript if they have relationships or activities that could complicate their review. Reviewers must disclose to editors any relationships or activities that could bias their opinions of the manuscript, and should recuse themselves from reviewing specific manuscripts if the potential for bias exists. Reviewers must not use knowledge of the work they’re reviewing before its publication to further their own interests.

Advertising Policy

Edizioni FS accepts advertising on the GIPMeL web site and print Journal. The appearance of advertising does not imply endorsement of the advertised company or product, nor is advertising allowed to affect editorial decisions or editorial content. In fact, advertising is separate from content. Advertisers and sponsors have no advance knowledge of our editorial content, nor do the editors have advance knowledge of advertisers. Content is never altered, added, or deleted to accommodate advertising. Advertisers and sponsors have no input regarding any of our editorial decisions or advertising policies. The advertising sales representatives have neither control over, nor prior knowledge of, specific editorial content before it is published.
Advertising that appears at Publisher’s website and in email service will be clearly distinguishable from editorial content.
Advertising generally acceptable for consideration include the following:

  • Pharmaceutical products; medical-equipment products and services; medical software; practice-management products and services (including office equipment and supplies, medical billing systems, medical software products) and medical websites.

The following types of advertisements are prohibited on our Journal’s Web site:

  • Advertisements for alcohol and tobacco;
  • Advertisements for weapons, firearms, ammunition and fireworks;
  • Gambling and lottery advertisements;
  • Advertisements for pornography and related materials and services;
  • Political and religious advertisements;
  • Advertisements that claim to offer a “miracle” cure or method;
  • Advertisements that make unsubstantiated health claims for the products advertised;
  • Advertisements directed at children.

Publisher is not responsible for any damages, including but not limited to actual, direct, incidental or consequential damages, for errors in displaying an advertising.
Publisher will not be bound by any condition, printed or otherwise, appearing on any insertion order or copy instructions when such conditions conflict with the conditions set forth in this policy statement.
Publisher reserves the right to decline or cancel any advertisement at any time.

For more informations about advertising on the Journal of Health and Social Sciences contact us to this following e-mail: editor@gipmel.it.

Transparency & best practice – DOAJ

Call for papers: SUBMIT your paper

We invite you to submit high quality papers in Italian or English for review and possible publication in all areas of occupational health and occupational psychology. The Italian Journal of Psychology and Occupational Health publishes original articles, reviews, opinions, commentaries, letters to editor, case reports and other types of articles. Your manuscript is timely reviewed by editorial board members of our Journal and by external peer review, if needed, and published online and on a printed issue of the journal, without any costs for readers and authors.

To submit articles for the Italian Journal of Psychology and Occupational Medicine (GIPMeL): send us your article.

Italian Journal of Psychology and Occupational Health is published and copyrighted by Edizioni FS Publisher. GIPMeL is protected by international copyright law. Advertisers and persons interested in back issues and reprints should contact: Edizioni FS – Via Camillo Hajech, 12 20129 Milano, Italia. Telefono:  +39  02  83421879 – Mail: segreteria@edizionifs.com.